CHIUDE IL 2016 CON UNA CRESCITA DEL 70% E PREMIA I DIPENDENTI

L’azienda ortofrutticola cesenate ha chiuso il 2016 con 4,6 milioni di euro di fatturato. riscontri per i prodotti a marchio “Citrus l’Orto Italiano”

 

Continua la crescita di Citrus, giovane azienda ortofrutticola con sede a Cesena,  che ha chiuso il 2016 con una performance da record: il fatturato è cresciuto del 70%, toccando i 4,6 milioni di euro, e il paniere dei prodotti  a marchio “Citrus l’Orto Italiano”,  scelto in collaborazione con i nutrizionisti della Fondazione Umberto Veronesi  e frutto della riscoperta e valorizzazione di alcune varietà di frutta e verdura italiane, è arrivato con successo nei punti vendita delle principali catene distributive di tutto il Paese.

Quella di Citrus è una performance molto positiva, nettamente migliore della timida ripresa dei consumi di frutta e verdura, che l’azienda ha voluto condividere con i suoi 12 dipendenti, riconoscendo loro un bonus premio.

Il successo di Citrus, raggiunto in soli due anni di attività, si deve a un chiaro progetto di marca basato su una filiera controllata, etica e di qualità. La ricerca di prodotti con particolari caratteristiche qualitative e nutrizionali, che siano espressione dei territori italiani – come le 3 tipologie di limoni siciliani che permettono di offrire questi pregiati agrumi ogni stagione dell’anno – si affianca a un’equa distribuzione del reddito lungo tutta la filiera e a un’azione di responsabilità sociale, attraverso il sostegno alla Fondazione Umberto Veronesi, che nel 2016 è raddoppiato, con il finanziamento di 2 borse di ricerca in nutrigenomica.

Orgogliosa delle sue radici nel cesenate, Citrus ha deciso di supportare anche i giovani del territorio. E così da quest’anno ospiterà nella sua sede di Gambettola Edo, una startup nata nell’incubatore Cesena Lab, che ha realizzato l’app che aiuta a capire cosa c’è scritto sulle etichette dei prodotti alimentari per conoscere meglio ciò che si mangia e scegliere in maniera consapevole.

“La crescita di giovani imprese innovative come Edo – afferma Marianna Palella, amministratrice delegata di Citrus – ha ricadute positive per tutta l’economia del territorio perché stimola la crescita degli operatori locali e favorisce la nascita di nuove sinergie. Per Citrus ospitare Edo rappresenta una prima, e ci auguriamo non ultima, occasione di condivisione di  esperienze con realtà di altri settori”.

 

Comparso su Corriere di Romagna, 25 gennaio 2017

 

 VISUALIZZA ARTICOLO

CONDIVIDI
Hai qualche domanda? Apri la chat