CITRUS PER I CARDIOLOGI DI “SCILLA CUORE”

Gli agrumi, protettori del sistema cardiovascolare, al centro del progetto Citrus l’Orto Italiano. Il bergamotto fresco della Calabria ha raddoppiato le vendite e le prospettive per la prossima campagna sono di un’ulteriore crescita.

 

Cesena 19 aprile 2017 – Dal 20 al 23 aprile Citrus, azienda ortofrutticola di Cesena impegnata nella valorizzazione di filiere ortofrutticole etiche e di qualità e nella divulgazione dei benefici di frutta e verdura, torna al fianco dei più importanti cardiologi italiani per “Scilla Cuore” a Scilla (RC), omaggiando delle sue retine di limoni tutti i partecipanti.

“Gli agrumi svolgono un’azione importante nel controllo del colesterolo – afferma Vincenzo Montemurro, membro del consiglio direttivo della Società italiana di cardiologia che interverrà a Scilla il 23 aprile – con ripercussioni positive sulla salute del sistema cardiovascolare. È noto che consumare frutta e verdura rappresenta un comportamento utile per contrastare le malattie cardiovascolari e aiutare a prevenire il processo di invecchiamento e delle malattie età-correlate. Tale affermazione, emerge dai numerosi studi epidemiologici condotti in tutto il mondo e la classe medica raccomanda, di consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno con l’obiettivo di combatterne l’insorgenza. Questa consapevolezza è nozione acquisita dai più autorevoli testi di scienze della nutrizione i quali, ormai da diverso tempo, sottolineano l’importanza dei così detti “cibi funzionali” particolarmente ricchi di antiossidanti che risultano capaci di neutralizzare l’organismo dai radicali liberi e di difendere le cellule dallo stress ossidativo. Negli ultimi decenni si è acceso un grande interesse su questi promettenti “farmaci naturali”, e di recente la scienza di base ha iniziato ad occuparsi di tali argomentazioni studiandone i principi attivi e gli effetti a livello cellulare e molecolare. Tra i vari fitoterapici ad azione antiossidante, attualmente utilizzati per la prevenzione ed il trattamento di varie patologie metaboliche, un posto particolare occupa il Bergamotto (Citrus Bergamia Risso) che è una pianta endemica della Calabria ed in particolare della Provincia di Reggio Calabria (Litorale Ionico), il cui succo presenta una elevata concentrazione di bioflavonoidi i quali possiedono proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e vasoprotettive, nonché ipolipemizzanti ed ipoglicemizzanti. In particolare, alcuni polifenoli presenti nel succo di Bergamotto sono in grado di inibire la sintesi intraepatica dei trigliceridi (VLDL), agire sulla risposta intracellulare all’insulina, migliorandone il segnale e soprattutto inibire la sintesi del colesterolo. In riferimento alla interazione succo di Bergamotto e assetto lipidico, è il caso di precisare che, alcuni polifenoli contenuti nel succo di questo nobile agrume calabrese (Naringina ed Esperidina) in virtù di una struttura simile al substrato dell’enzima HMG-CoA reduttasi epatica (Enzima battistrada per la sintesi del colesterolo) sono in grado di inibirlo comportandosi come delle vere e proprie statine, (“statin-like” – farmaci inibitori della sintesi del colesterolo). Ne deriva che, il succo di Bergamotto riduce i livelli di colesterolo totale nel sangue.”

La responsabilità sociale nel contribuire al benessere della collettività è parte del progetto di Citrus l’Orto Italiano, da sempre al fianco della Fondazione Umberto Veronesi e della ricerca in nutrigenomica. Core business dell’azienda di Cesena sono gli agrumi, in particolare i limoni e il bergamotto, protettori naturali del sistema cardiovascolare: “Vogliamo essere al fianco dei medici per contribuire alla diffusione delle nuove scoperte scientifiche, in particolare di tutto ciò che riguarda la prevenzione, ambito in cui l’alimentazione gioca un ruolo cruciale”, afferma Marianna Palella Founder e Ceo di Citrus.

Una delle più rilevanti scoperte scientifiche degli ultimi anni riguarda proprio un agrume tipico della Calabria, il bergamotto, che Citrus ha contribuito a far riscoprire in tutta Italia. Proprio l’università della Calabria ha scoperto che il succo fresco di bergamotto, consumato giornalmente, agisce come le statine, i farmaci contro il colesterolo, nell’abbassare il livello dei grassi cattivi nel sangue.

Una scoperta che rappresenta anche una grande opportunità di sviluppo per la provincia di Reggio Calabria, unica zona al mondo in cui viene coltivato il bergamotto.

Il successo che questo agrume ha riscosso e riscuote attualmente tra i consumatori, lo rende protagonista privilegiato dei trend food attuali.

“Rispetto al 2015 abbiamo raddoppiato i volumi di vendita – commenta Paola Pappalardo, responsabile commerciale di Citrus -. Se non fosse stato per il maltempo straordinario che ha colpito la costa ionica a febbraio, costringendoci a chiudere la campagna con un mese di anticipo, li avremmo triplicati. Tanti dei nostri consumatori ci scrivono ancora cercando il bergamotto, penso perciò che ci siano le premesse positive per la prossima annata. Il bergamotto Citrus l’Orto Italiano è stato distribuito nelle principali insegne della grande distribuzione italiana e i consumatori hanno capito il nostro progetto di valorizzazione della filiera attraverso un prodotto di qualità non trattato in superficie e un’equa redditività ai produttori”.

 

Ufficio stampa Citrus, Jessika Pini

 

CONDIVIDI
Domande? Apri la chat
Click to Hide Advanced Floating Content