Penne con broccoletti

CON POMODORINI E ALICI

La Sicilia incontra il Giappone

DIFFICOLTÀ

Tipologia

Primo

Tempo

20 minuti

Persone

4 persone

Ingredienti

320 g di penne di farro

1 Broccolo pulite le punte e sminuzzatele

300 g Alici fresche o sott’olio sgocciolate tagliati in quattro parti

6-7 Pomodorini tagliati a metà

1/2 Peperoncino secco sbriciolato

1 rametto di origano secco

1 rametto di Timo secco

Olio extravergine d’oliva q.b.

1 spicchio d’Aglio di Voghiera (un quarto va tritato e schiacciato con la punta del coltello)

Un trito di prezzemolo

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Mollica di pane o Panko

Procedimento

Per la mollica: togliendo la crosta del pane nero frullarlo con due o tre colpi di frullatore ad immersione. Scaldate l’olio in una padella, poi unite la mollica e fatela rosolare pochi minuti il tempo necessario per farla diventare croccante. Quando sarà dorata spegnete il fuoco e trasferirla subito in una ciotola perché altrimenti nella padella calda continuerebbe a cuocere e rischieremo di bruciarla.

Se amate frequentare i negozi etnici acquistate il PanKo*

Scottare broccoletti in acqua bollente per 2 minuti e toglieteli con un cola pasta e metterli da parte in una ciotola.

Versate la pasta nell’ acqua bollente di cottura dei broccoli e cuocete il tempo necessario (i tempi di cottura variano dal tipo di pasta).

Nella stessa padella usata per la mollica aggiungete un filo di olio, unite l’aglio , le alici fresche, (o i filetti di alici sott’olio) il peperoncino, il timo e l’origano. Fate saltare le alici il tempo necessario per farle schiarire.

Versiamo nella padella i broccoletti già cotti che avevamo tenuto da parte e uniamo i pomodorini. Se necessario aggiungete un mestolo di acqua di cottura. Lasciate insaporire a fuoco medio per un paio di minuti.

Spegnete il fuoco e per ultimo unite la mollica di pane croccante o il PANKO e una spolverata di prezzemolo tritato. Gustatele calde e…. Sayonara!

*Cos’è il panko? Non è altro che pangrattato, leggero e bianco. La sua particolarità è che è molto più leggero rispetto al nostro pangrattato dal momento che per prepararlo si utilizza del pane bianco molto morbido e non il pane che usiamo noi. La sua croccantezza è dovuta al fatto che non si frigge come accade al pangrattato classico ma si “gonfia” e ingloba aria la quale fa scivolare via i grassi in frittura ed evitare che la verdura, la carne e il pesce si impregnino di olio.

Faccio bene per te...

I broccoli sono tra gli alimenti più sani in natura: calcio assimilabile, vitamina C, vitamina K, vitamine del gruppo B, Ferro e Zinco e composti solforati (ormai molti ricercatori ne hanno dimostrato le proprietà antitumorali).

Per non perdere tutte queste meravigliose sostanze con la cottura, scottarli appena in acqua calda e riutilizzate l’acqua per cuocere la pasta.

Daniela Biserni
Farmacista-Biologa Nutrizionista


Domande? Apri la chat